DESCRIZIONE CORSI

Rivolta ai bambini dai 3 ai 5 anni BABYDANZA ha la finalità di accostare ed educare alla danza attraverso il gioco, considerando l'attività ludica nel suo aspetto educativo.
I concetti primari della danza vengono introdotti nella lezione sottoforma di gioco.
Guidati attraverso giochi di immaginazione e di fantasia con l'utilizzo anche di attrezzi-giocattolo e oggetti di uso quotidiano i bambini sviluppano le proprie potenzialità motorie, sviluppano lo spirito di gruppo, acquistano il controllo del proprio corpo e imparano a condividere azioni, idee e regole con i compagni.
Imparare giocando, proprio grazie al divertimento insito nel gioco, porta il bambino a ricercare la qualità del movimento, lo spinge a fare sempre meglio, così che egli arriverà, per gradi e senza noia, ad acquisire, e poi fare propri, gli elementi della tecnica che andranno ad arricchire il suo bagaglio di conoscenze e il suo linguaggio corporeo.

Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

Le danze caraibiche negli ultimi 10 anni hanno avuto un successo strepitoso qui in Occidente dove si sono sempre apprezzati i ritmi latini e sudamericani in genere.
Le danze caraibiche come salsa, bachata, kizomba, merengue, reggaeton, mambo, chachacha e rueda non solo sono un modo per avvicinarci ad un elemento culturale come il ballo ma sono anche un modo per socializzare, per condividere una passione e per divertirsi. La Kizomba invece è un ballo di coppia. È uno stile di danza e di musica appartenente alla categoria “danze caraibiche” si chiama Kizomba e, a detta dei più esperti, è il ballo più sexy del mondo, capace di unire e mixare al meglio Tango, Milonga, Lambada e Compas.
Il termine KIZOMBA deriva dalla parola “Kibundo” e significa “Festa” ed è legata alla festa del popolo nero che ha resistito alla schiavitù; una festa che era un grido di libertà ma anche di socializzazione e condivisione.

Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago e via Chiminello, 2 - RHO

I balli di gruppo sono un particolare tipo di balli in cui tutti noi ci siamo sicuramente cimentati almeno una volta nella vita, magari in qualche festa, in un villaggio turistico o durante una serata danzante. Con un Hullygully, una Bachata, un Mambo, una Cumbia o con un grande successo musicale del momento come ad esempio "Bailando" di Iglesias.
Oltre ai balli di gruppo offriamo anche la danza Country un ballo in formazione nel quale un gruppo di persone balla su una o più linee ("lines" in inglese USA, "rows" in inglese GB), tutti rivolti da uno stesso lato ed eseguono le stesse coreografie nello stesso tempo. I ballerini di Country o Line Dance non sono in contatto fisico gli uni con gli altri. Le line dance più vecchie comprendono linee di ballerini che si fronteggiano o, in altri casi, la "linea" è costituita da ballerini in cerchio; oppure ancora tutti i ballerini seguono un leader in giro per la pista tenendo la mano del ballerino accanto.
Si tratta di danze molto coinvolgenti, adatte a tutte le fasce d'età, in cui si può ballare senza partner!!!
Sia i Balli di Gruppo che le Danze Country sono discipline ideali per chi vuole divertirsi, socializzare e tenersi in forma; ballando in gruppo ci si può liberare, lasciarsi andare, rapportarsi in modo nuovo e diverso con gli altri, trovare un nuovo equilibrio come individui e come parte del gruppo.

Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

È un corso di danze caraibiche di gruppo e non un ballo di coppia. Durante il corso il gruppo ha la possibilità di imparare e mettere in pratica le coreografie unendo i diversi stili delle danze caraibiche (bachata, salsa, kizomba, afrocubano, merengue… altri stili di danza).

Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

Corso Amatoriale per Adulti. Il corso è rivolto alle persone che, per il destino avverso, hanno dovuto chiudere nel proprio cassetto il sogno di "diventare ballerina", ma che coltivano sempre dentro di sè la passione travolgente di questa arte meravigliosa.

La lezione ha la durata di 75 minuti e si svolge tutti i lunedì dalle 20.45 alle 22.00

Molte delle allieve che frequentano il corso vedono queste lezioni come la possibilità di realizzare un sogno d'infanzia: forse l'aspirazione di essere "una ballerina" era irraggiungibile prima, ma ora sta diventando accessibile. Le partecipanti al corso sono donne che non hanno paura di mostrarsi né di essere guardate o giudicate. Allieve che entrano in sala per riacquistare la fiducia in sé stesse, per essere in forma e più flessibili, per rafforzare le ossa, per migliorare il portamento e semplicemente per riacquisire un pizzico di entusiasmo giovanile.

Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

La danza classica è un'arte che da sempre affascina per i suoi tutù, le scarpette, le coroncine e per la sua infinita raffinatezza. Simbolo di nobiltà per i ragazzi e di leggerezza per le ragazze, la danza classica fa parte della nostra società sin da principio e vanta una nobilissima reputazione. Bisogna però sapere che dietro quella raffinatezza e leggerezza che appaiono agli occhi degli spettatori, si nasconde un lavoro molto faticoso fatto di ore e ore in sala prove, di sudore, di dolore, di messa a confronto del proprio corpo con le difficoltà per raggiungere una perfezione tecnica di esecuzione. Tutto questo processo di apprendimento nasce proprio dalla sbarra (una lunga asta di metallo o di legno semi mobile o fissata al muro). La sbarra è il pane quotidiano di un danzatore.

Lo studio della danza prevede obbligatoriamente esercizi sia alla sbarra che al centro. Negli esercizi si sviluppa la muscolatura delle gambe, la rotazione, l'apertura, la flessione delle ginocchia, l'impostazione del corpo, delle braccia e della testa, il corpo acquisisce compostezza e sviluppa equilibrio.

Affrontare le lezioni di danza con serietà e impegno e non stancarsi mai di ripetere gli esercizi sono regole fondamentali; l'obiettivo di ogni danzatore è di eseguire gli esercizi in modo sempre più preciso e corretto, nel tentativo di migliorarli fino alla perfezione. Insomma la danza è una disciplina artistica che richiede attenzione e impegno, sforzo, volontà di apprendere e migliorare, maturità, sacrifici e a volte rinunce.

SBARRA A TERRA (METODO D'ORSAY)

È una disciplina che, come dice il nome, si svolge interamente a terra.
Generalmente la sequenza degli esercizi rispetta la struttura di un normale allenamento fatto in piedi.
La posizione a terra permette di sviluppare la propria padronanza muscolare senza il supporto visivo dello specchio ed impone una concentrazione particolare. Il lavoro si basa sulla ricerca e lo sviluppo specifico di muscoli quali i trapezi ed i gran rotondi (muscoli della cintura scapolare), i gran dorsali, gli adduttori della coscia e, naturalmente, tutti gli addominali.
La sbarra a terra è la tecnica che utilizza la supinazione, la pronazione e la posizione a terra sul fianco per l'apprendimento dei passi base della danza e nasce, come già scritto sopra, come alternativa agli esercizi svolti in piedi alla sbarra o al centro.
Sconsigliato sotto i 10 anni. Lezioni aperte anche agli adulti con esperienza nella danza classica.

Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

La definizione di “moderna” data alla corrente (chiamata anche “nuova danza”), si deve al fatto che presenta caratteristiche in netto contrasto con la danza classica.
Il corso prevede una prima parte denominata riscaldamento in cui si alternano diversi esercizi di tecnica ed una parte coreografica in cui vengono insegnate e sviluppate coreografie di diverso genere per abituare gli allievi ad essere interpreti versatili di sequenze tra loro diversificate. Tra il riscaldamento e la sequenza coreografica si eseguono esercizi mirati in diagonale per sviluppare la tecnica nei giri, nei salti, nella dinamicità e nell'interpretazione.
I corsi di Danza Moderna sono aperti agli allievi dai 6 anni in su.

Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

Frequentando il corso di FITNESS BRUCIA GRASSI avrai la possibilità di bruciare calorie e divertirti unendo diversi stili tra AEROBICA, STEP, GAG, FIT BALL, BALANCE BALL, HULA FIT, GLIDES E DRUM FIT.

AEROBICA e STEP sono attività ginniche che come tali si prefiggono il benessere fisico e il mantenimento della buona salute: miglioramento delle capacità cardiovascolari e miglioramento degli apparati cardio-circolatori e respiratorio, riduzione del rischio di malattie cardiache, miglioramento delle capacità metaboliche, rafforzamento della struttura ossea e tonificazione della stuttura muscolare.
Le lezioni accompagnate da diversi generi di musica (Latina, Jazz, House) si strutturano in 4 fasi:
1) riscaldamento;
2) fase centrale cardiovascolare di costruzione coreografica e apprendimento della tecnica e stile;
3) condizionamento muscolare;
4) defaticamento/ritorno alla calma (stretching).
Le lezioni di aerobica sono aperte dai 15 anni in su.

G.A.G. per quei pochi che ancora non lo sanno, è l'acronimo di Gambe Addominali e Glutei.
È una disciplina del Fitness che mira, attraverso una combinazione di esercizi, a tonificare e modellare le zone di glutei, gambe e addome servendosi anche di piccoli attrezzi.
La lezione accompagnata da musica, è consigliata dai 15 anni in su.

FIT BALL/BALANCE BALL è una lezione eseguita mediante l’utilizzo di una grossa palla in PVC ripiena di aria; si presenta come una normalissima sfera colorata divertente da adoperare e da cavalcare ma rotolando, rimbalzando, saltando e lavorando con questo meraviglioso strumento ludico-motorio bruceremo grassi, tonificheremo insieme i muscoli, acquisiremo maggiore flessibilità, modelleremo il corpo, alleneremo equilibrio e coordinazione

HULA FIT è un altro allenamento aerobico per bruciare calorie e modellare il corpo che si esegue mediante l'utilizzo di un attrezzo risalente a 50 anni fa, l'HULA HOOP che inserito nelle normali lezioni di Fitness suscita entusiastici consensi. Esercitandosi con l'Hula Hoop si può perdere peso, tonificare il corpo e migliorarne il controllo; rafforzare addominali quadricipiti, pettorali; aumentare resistenza cardiaca, coordinazione motoria e flessibilità.

DRUM FIT è un corso aerobico con elementi di tonificazione nel quale si lavora utilizzando delle bacchette di legno che simulano il ritmo della batteria. È un corso completo per tutto il corpo e c'è sempre un movimento attivo delle braccia perchè le bacchette vengono sbattute energicamente tra di loro. Si ha quindi una tonificazione completa e si vanno a sviluppare la propriocettività e il senso del ritmo.

GLIDES, è un corso eseguito mediante l’utilizzo di alcuni “dischi” che possono scivolare sul pavimento della palestra, dando l’opportunità di eseguire esercizi di allenamento centrati essenzialmente sulla tonificazione. Usando due o quattro glides si garantiscono esercizi destabilizzati e soprattutto si propone un programma innovativo basato sullo schema motorio dello scivolamento.

Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

Un allenamento specifico della durata di 60 minuti per gambe, addominali e glutei e più in generale per la parte inferiore del corpo. È costituito da una serie di esercizi da eseguire in piedi, a terra o con l’ausilio di strumenti come pesi e rialzi.

Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

La GINNASTICA DI MANTENIMENTO che proponiamo è un allenamento di media intensità vario e divertente che coinvolge tutto il corpo. Durante la lezione è previsto un riscaldamento in piedi a con semplici esercizi di coordinazione motoria, esercizi di tonificazione muscolare in piedi e a terra, di mobilizzazione articolare e stretching.
La lezione è resa varia e diversificata dall’uso di piccoli attrezzi quali bastoni, sbarra, elastici, palla, ecc...
Il nostro corso di Ginnastica è adatto a chi desidera un’attività di tonificazione globale; durante la lezione vengono sollecitate capacità motorie quali resistenza, flessibilità, coordinazione ed equilibrio, tuttavia non comporta condizioni di lavoro eccessivamente stressanti a livello articolare e cardiocircolatorio.

All'interno della lezione di ginnastica proponiamo un altro allenamento denominato WALKING che permette di:
- perdere peso, tonificare e scolpire il corpo;
- ricaricarti di energia;
- rafforzare lo spirito.

Si tratta di un allenamento semplice ed efficace basato sulla “camminata veloce” abbinata a esercizi per braccia e gambe; ideale per dimagrire e rassodare il corpo e si può tranquillmente definire un Aerobica a basso impatto.

Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

Durante il corso si imparerà: a differenziare Hip Hop da Breakdance; a comprendere le differenze tra ballare a terra e in piedi e i collegamenti per unire le due cose;
Durante il corso si cercherà: movimenti continui e armonici e fluidi, tutto sarà connesso senza puntare alla velocità ma alla pulizia dei movimenti stessi;
Durante il corso si conoscerà:

  • la cultura musicale nella cultura Hip Hop; (tra una lezione e l'altra l'Insegnante Leonardo darò ai ragazzi informazioni sulla musica e tutto ciò che è di contorno a questa danza che ne hanno permesso la nascita e lo sviluppo;
  • la danza e i balli che hanno composto la Breakdance per comprenderne le origini e le radici.
  • La danza HIP HOP è un crogiolo di inflluenze, stili, idee, culture; è difficile definire cosa sia, certo è che comprende discipline come il Popping, Locking, B-Boying o Breaking.
    L'Hip hop è una forma d'espressione che nasce in un contesto umano particolare; situazioni sociali marginali, violenza voglia di libertà, ... tutto ciò da luogo a manifestazioni artistiche riflessive. Uno stile di vita tutto da ballare, un modo di esprimersi, divertirsi e confrontarsi, ballare l'hip hop ci arricchisce di armonia, fluidità e sensualità. Il gioco tra movimento e musica col suo ritmo penetrante le sue infinite sonorità, permette di esplorare una maggiore espressività che arriva a comunicare emozioni e stati d'animo.

    La BREAKDANCE è una danza acrobatica sviluppata dalle comunità giovanili afro-americane e America Latina nel Bronx a partire dal 1968.

    Dj Kool Herc coniò il termine b-boy per identificare i giovani che ballavano scendendo "a terra", durante i suoi breaks musicali nelle feste di strada del 1972. A partire dagli anni ottanta il b-boying si è diffuso in tutto il mondo, evolvendo la sua tecnica con mosse sempre più spettacolari, e associando la sua pratica ad un vero e proprio stile di vita, di stampo hip hop.

    La Breakdance si pone a metà strada fra danza e ballo. È un ballo, poiché utilizzato come pratica sociale ed è una danza poiché implica studio e allenamento.

    La "moda" della breakdance giunge in Italia nei primi degli anni ottanta grazie al film Flashdance e si sviluppa di pari passo con il movimento hip hop. Dopo un'inflessione che caratterizzò parte degli anni novanta, negli anni duemila la scena italiana ha registrato un forte sviluppo grazie all'auto-organizzazione di battle e festival (come B-boy Event, Hip Hop Connection e Battle of the Year Italia), a cui è seguita la nascita di numerosi corsi di danza e opportunità di lavoro nel campo degli spettacoli dal vivo, del cinema/televisione e nell'organizzazione di progetti culturali. Originariamente il breaking prende vita in strada nei cosiddetti cypher: cerchi di persone dove i b-boy si alternano per eseguire una sessione di ballo. Oltre che un momento di espressione ed allenamento, il cypher rappresenta un modo di socializzazione giovanile. All'interno del cypher può nascere una sfida individuale o di gruppo, chiamata in gergo battle. A partire dagli anni ottanta, si organizzano eventi detti contest, che vedono sfidarsi, tramite criteri prestabiliti, b-boy e crew da varie parti del mondo, in misura alle proporzioni dell'evento. Il cypher e il battle sono una reinterpretazione culturale poiché modificano antiche pratiche rituali adattandole all'ambiente urbano contemporaneo.

    Oramai il breaking è visibile in: scuole di danza e palestre, contest, videoclip, musical, film di genere hip hop. Lo studio della tecnica e delle mosse, è abbinato a quello di alcuni fattori che determinano il livello espressivo e spettacolare di una sessione di breakdance. I b-boy riscuotono successo nella comunità, quando inventano o innovano mosse e le eseguono in accordo con il ritmo e la melodia.

    Poiché l'usurata citazione "break the beat" perdura, la musica continua ad essere ingrediente principale della breakdance. La caratteristica più comune della musica per breakdance consiste nei cosiddetti breaks, o compilation formate da campionamenti presi da differenti brani, collegati e concatenati dal DJ, dove il tempo varia generalmente tra 120 135 bpm. Kool Herc è accreditato come l'inventore di questo concetto, che più tardi generò i breakbeat, brani musicali interamente creati partendo dai breaks e la cosiddetta musica hip hop. Per creare nuovi breakbeat i dj si rifanno ai generi progressivi di jazz, soul, funk, disco ed R&B. La selezione musicale per praticare breakdance non è limitata alla musica hip hop, ma a tutti gli altri generi musicali in cui è presente un beat.

    Per molti b-boy e b-girl, lo stile d'abbigliamento definisce il proprio stile di ballo e di vita. Per questo reperire e personalizzare capi d'abbigliamento è una delle attività caratteristiche di chi vive la cultura del b-boying. La personalizzazione generalmente avviene tramite l'applicazione di scritte e loghi simboleggianti la crew di appartenenza o il proprio "alias"; l'abbinamento di colori fra i vari capi, utilizzando accessori come larghi lacci da scarpe, t-shirt sportive, cappelli a visiera o cuffia. Oltre che dal fattore estetico, l'abbigliamento è condizionato dal fattore pratico, in relazione ai tipi di movimenti da eseguire. Sono capi d'abbigliamento diffusi: scarpe da ginnastica, tute di nylon, cappelli di lana, pantaloni jeans. Il termine b-boy (maschile) e b-girl (femminile) indica chi pratica breakdance. La "b" iniziale non ha un significato ben preciso ma è solitamente ricondotta a parole come: break, Bronx, boogie, black. Un b-boy vive il breaking come uno stile di vita e una ricerca espressiva. Con il termine breaker o breakdancer s'intende chi pratica solo l'aspetto tecnico ed è completamente distaccato dalla cultura di riferimento. B-boy e b-girl sono presenti in tutto il mondo e solitamente si incontrano in occasione di battle, jam, party, confrontandosi e socializzando nel cypher.

    Sin dal suo inizio, il breaking ha fornito una cultura giovanile alternativa e costruttiva, rispetto alla violenta realtà delle gang urbane. Oggi, la cultura della breakdance è una disciplina notevole che riunisce le abilità di ballerini ed atleti. Poiché l'accettazione e la crescita è centrata esclusivamente sulle capacità che si dimostrano, tale cultura è pressoché esente da distinzioni di razza, sesso ed età, ed è stata accettata e praticata universalmente.

    Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

    Lo Stile Shotokan (松濤館流 Shōtōkan-ryū?) è uno stile di karate, nato dall'incontro di varie arti marziali, codificato dal Maestro Gichin Funakoshi (1868-1957) e da suo figlio, il Maestro Yoshitaka Funakoshi (1906-1945). Un termine spesso accoppiato a Shotokan è Shotokai. Spesso si identifica erroneamente la parola Shotokai come un sottostile dello Shotokan, ma non è così: shotokai non è altro che l'associazione (kai=associazione[1]) mondiale che regola lo stile Shotokan. Il Maestro Gichin Funakoshi è universalmente riconosciuto per aver esportato e diffuso il karate dall'isola di Okinawa all'intero Giappone, anche se alcuni importanti maestri, come Kenwa Mabuni e Chōki Motobu, vi insegnavano già il karate da tempo prima. Lo Shotokan è dunque uno degli stili moderni del karate giapponese, oltre a Shito-ryu e Wado-ryu. Nonostante abbia avuto origine come un'unica scuola di karate, sviluppatasi all'interno della Japan Karate Association, al giorno d'oggi esistono parecchie organizzazioni indipendenti.

    Etimologia
    Shoto (松濤 Shōtō?) significa “brezza nella pineta” (o più precisamente "onda di pino") ed era lo pseudonimo che il Maestro Funakoshi utilizzava per firmare le sue poesie ed i suoi scritti. La parola giapponese kan (館 kan?) significa invece “sala”, ed è riferita al dojo. In onore del loro Maestro, gli allievi di Funakoshi crearono un cartello con la scritta Shoto-kan che posero sopra l'ingresso del dojo in cui egli insegnava. In realtà il Maestro Funakoshi non diede mai un nome al suo stile, definedolo semplicemente “karate”.

    Caratteristiche
    La pratica dello Shotokan è in genere divisa in tre parti: kihon (i fondamentali), kata (forme o sequenze di movimenti, ovvero un combattimento reale contro uno o più avversari immaginari) e kumite (combattimento). Le tecniche eseguite nel kihon e nei kata sono caratterizzate, in alcuni casi, da posizioni lunghe e profonde, che consentono stabilità, permettono movimenti forti e rinforzano le gambe. Le tecniche del kumite rispecchiano queste posizioni e movimenti al livello base, ma con maggior esperienza diventano più flessibili e fluide. Nel karate shotokan, inoltre, si usano tecniche di leve e di proiezioni.

    Filosofia
    Il Maestro Gichin Funakoshi espose i Venti Principi del Karate (o Niju kun), che costituirono le basi della disciplina prima che i suoi studenti fondassero la JKA. In questi principi, fortemente basati sul bushidō e sullo zen, è contenuta la filosofia dello stile Shotokan. Essi contengono nozioni di umiltà, rispetto, compassione, pazienza e calma sia interiore che esteriore. Il Maestro Funakoshi riteneva che attraverso la pratica del karate e l'osservazione di questi principi, il karateka era in grado di migliorarsi. Molte scuole Shotokan recitano tuttora il Dojo Kun alla fine di ogni allenamento, per trovare e aumentare sia la motivazione che lo spirito. Lo stesso Maestro Funakoshi scrisse: “Lo scopo ultimo del karate non si trova nella vittoria o nella sconfitta, ma nella perfezione del carattere dei partecipanti”.

    Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

    Il Krav maga è un efficace sistema di difesa personale ideato per l’esercito israeliano, apprenderai come difenderti da una aggressione e gestire gli aggressori.
    Il corso ha frequenza bisettimanale, il mercoledì sera dalle 21.00 alle 22.30 e il sabato dalle 14.00 alle 15.30 (possibilità anche di un corso monosettimanale). Il Krav maga è aperto, dai 12 anni in su, a ragazzi, ragazze e adulti sia uomini che donne e viene tenuto dagli Istruttori della KSC di Corsico presso la nostra sede principale di Via U.Foscolo 1 a Parabiago.

    Il Krav-Maga (קרב מגע) è un sistema di combattimento ravvicinato e autodifesa di origine israeliana, La parola krav-maga significa letteralmente “combattimento con contatto/combattimento a corta distanza”.

    Ideato da Imre Emerich Lichtenfeld, ufficiale dell’esercito israeliano, il Krav-Maga e un sistema di combattimento semplice ed efficace, nato appunto per essere appreso in breve tempo. In contrapposizione alle discipline di molte arti marziali il Krav-Maga si basa sulla rapida neutralizzazione dell’avversario, qualora questo divenga una reale minaccia. Fra le sue tecniche si prevede anche la difesa da avversari armati di bastone, coltello o pistola.

    Il Krav-Maga viene insegnato per l’autodifesa, a complemento delle ordinarie lezioni pratiche vi sono stage, tenuti anche presso altre accademie di respiro internazionale, e insegnamenti teorici specifici relativi alla disciplina dell’autodifesa come: concetti legali, vittimologia, criminolgia, gestione di ansia e stress, lezioni sulla violenza sessuale e i “sex offenders”; lezioni specifiche su come gestire la respirazione e lo stress.

    Lo scopo dei corsi della KSC è quello di addestrare le persone a saper reagire per sopravvive nella malaugurata occasione vengano aggrediti o minacciati, insegnando loro il controllo e la corretta gestione della situazione da svariati punti di vista e non solo quello della reazione meramente fisica.

    Ognuna di queste lezioni è tenuta da un professionista del suo campo provvisto di relativi titoli e credenziali.

    Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

    È un allenamento fisico che favorisce una perfetta sintonia fra corpo e mente. Concentrazione, respirazione, controllo, fluidità e precisione nei movimenti sono i principi base su cui si fonda.
    Migliora la flessibilità e la mobilità articolare, incrementa la forza ed il tono muscolare, migliora e rieduca la postura aiutando a combattere e prevenire il “mal di schiena”.
    Regala una profonda e duratura sensazione di benessere ed equilibrio psico-fisico.
    La lezione si rivolge a chi cerca un’attività ginnica di tonificazione dolce e armonica senza eccessivo carico articolare e cardiovascolare, a persone di tutte le età, a coloro che conducono una vita sedentaria e non fanno movimento da molto tempo, a chi soffre di scoliosi, mal di schiena, cervicalgia o cattiva postura, alle neomamme e a coloro che devono praticarlo per prescrizione del medico o del fisioterapista. Soprattutto nella sua fase iniziale il Pilates non è una disciplina che fa sudare, tuttavia chi si dedica regolarmente alla pratica degli esercizi noterà un cambiamento nel proprio corpo che però non sempre si misura sull’ago della bilancia. Una delle frasi più note dell'inventore di questa disciplina, Joseph Hubertus Pilates è:

    • Dopo 10 lezioni sentirai la differenza.
    • Dopo 20 lezioni vedrai la differenza
    • Dopo 30 lezioni avrai un corpo completamente nuovo
    (Joseph Hubertus Pilates)

    Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

    La ginnastica ideale per le future mamme; fare attività fisica durante la gravidanza con una serie di esercizi molto utili per modellare tutto il corpo contribuisce a favorire nella futura mamma una maggiore tonicità della muscolatura, migliora la postura, aumenta la capacità di concentrazione e respirazione e aiuta la mente.
    Gli esercizi di Pilates sono particolarmente importanti in questa fase, perché il baricentro del corpo tende a spostarsi in avanti a causa del peso del pancione e ciò provoca molto spesso dolori alla schiena. Il Pilates interviene sciogliendo i muscoli della schiena, rinforzando la colonna vertebrale e insegnando a respirare nel modo giusto, operazione necessaria in particolare durante il travaglio.
    E' bene aspettare che sia trascorso almeno il primo trimestre di gravidanza, dopo di che è possibile praticarlo anche fino all'ultimo mese di gravidanza. In ogni caso chiedere comunque il parere del proprio medico.

    Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

    Corso pensato per chi ha 6 anni e frequenta la prima elementare e non sa bene se vuole fare danza classica o danza moderna oppure per chi ha 6 anni e vuole iniziare a studiare sia le basi della danza classica che le basi della danza moderna potranno mettersi alla prova con i due stili di danza, così che saranno poi a giugno in grado di decidere nell’anno accademico successivo quale percorso di studio seguire o se continuare a seguirli entrambi in corsi distinti.

    Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

    Seduzione e ironia che convivono in una forma d’arte tutta al femminile, leggera e sofisticata al tempo stesso, condita da una buone dose di esibizionismo e da un gusto estetico orgogliosamente retrò.

    Potrebbe essere questa una buona definizione di cosa è il nostro corso di Sensual Dance; non è altro che il Burlesque con un nome da noi rivisitato. Fin dalle lontane origini, che risalgono all’Inghilterra dell’ottocento, il Burlesque propone uno spettacolo basato su un intrattenimento sensuale e malizioso. Un vero e proprio soft striptease – rigorosamente mai integrale – bilanciato da una palese verve parodistica, che sul palcoscenico dà voce ad una femminilità creativa, fuori dagli schemi e autentica.

    E oggi? Cos’è il Burlesque? Una moda irriverente, un gioco per adulti, uno stile di vita…? Forse tutte queste cose insieme. Fenomeno di massa e di nicchia al tempo stesso, il revival del Burlesque si è confermato in questo ultimi anni come un’inesauribile fonte di ispirazione per il cinema, lo spettacolo, la musica, il teatro, la danza, l’abbigliamento.

    Portato di recente sui grandi schermi da Cher e Cristina Aguilera con l’omonimo film-musical “Burlesque”(2011) e osannato dal grande pubblico grazie al look e alle performance di Dita Von Teese, icona contemporanea del genere, il Burlesque è diventato oggetto di culto da parte di performer, ballerine, soubrette, coreografe, artiste, appassionate e fan in tutto il mondo.

    Cosa significa il termine Burlesque piu' comunemento conosciuto?

    Burlesque è una parola francese molto simile al termine italiano burlesco e quindi alla parola burla (uno scherzo irriverente, ma giocoso e simpatico).

    Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

    WellDance Scuola di ballo Passione danza parabiago

    Che cos’è WellDance®?

    È una disciplina riconosciuta e certificata dalla “AID&A” - Associazione insegnanti Danza ed Espressioni Artistiche.

    È una novità assoluta nel panorama mondiale, il primo metodo di allenamento che permette di mettersi in forma danzando ideato dall'etoile mondiale Raffaele Paganini e dalla ballerina e coreografa professionista Annarosa Petri.
    È la prima disciplina cardiovascolare, lipolitica, drenante, composta dalla fusione di danza classica, contemporanea, jazz ed hip hop con l'applicazione dei più efficaci schemi allenanti del fitness (super set, stripping, serie ripetute, etc.) con il risultato di bruciare calorie, eliminare i liquidi ed imparare vere coreografie di danza, ottenendo anche i veri benefici della tonificazione: si bruciano così calorie sia durante che dopo l'allenamento ovvero nella fase di recupero tipica dell'allenamento di tonificazione!

    La lezione dura un’ora, in cui si mantiene alto il battito cardiaco: fiato e muscoli vengono messi sotto sforzo. Si bruciano calorie, ma si lavora anche sulla tonificazione e sull’elasticità. Tutto ballando perché, mentre ci si allena, si imparano le coreografie. Fin dall’inizio della lezione, si lavora sulla routine dei passi, per arrivare al picco massimo, con continuità e divertimento.

    La WellDance® si fonda così su 10 principi chiave:
    01) Energia
    02) Sensualità
    03) Divertimento
    04) Autostima
    05) Tonificazione
    06) Elasticità
    07) Tecnica
    08) Coordinazione
    09) Ritmo
    10) Potenza

    Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago

    yoga Scuola di ballo Passione danza parabiago

    Sede: via Ugo Foscolo, 1 - Parabiago